Viscount International: the Art of Sound!

Choir Master

Choir Master è uno strumento di nuova concezione che serve, principalmente, ad accompagnare il canto liturgico con l'organo. Complemento ideale di ogni organo Viscount,
Scarica la brochure completa del prodotto
Iscriviti per aggiornamenti e supporto

Panoramica

Dettagli

Choir Master è uno strumento di nuova concezione che serve, principalmente, ad accompagnare il canto liturgico con l'organo. Complemento ideale di ogni organo Viscount, - ne permette l'uso a chi sa suonare un altro strumento o, anche, ad un semplice cantore;

- visualizza il testo del canto su un comune schermo TV, indicando via via le sillabe;

- mostra il numero (o la pagina) del brano selezionato, per mezzo di un pannello digitale (opzionale).

Mediante i tasti [BEAT] e [NOTE] si dirige l'accompagnamento organistico battendo i movimenti musicali o, in alternativa, determinando con esattezza il fluire delle sillabe. Per merito dunque del TAP CONDUCTOR, è possibile ottenere quella flessibilità esecutiva che una comune base musicale non potrà mai offrire.

Grazie ai pulsanti con illuminazione intelligente ed al display grafico, Choir Master è utilizzabile proficuamente fin dal primo approccio. I brani possono essere richiamati mediante digitazione del loro codice numerico oppure scegliendoli nell'elenco alfabetico a display. In alternativa la matrice di tastini, denominata “Quick Selection”, consente di richiamare, con un unico gesto, un brano preassegnato al tastino stesso. Inoltre, grazie alla esclusiva funzione Smart Hymn Search, è possibile selezionare un brano suonandone un frammento sui tastini Song Structure, i quali, quando necessario, coincidono con le note dell'ottava musicale.

Mediante i tasti [DIM.]/[CRESC.] (diminuendo/crescendo) si può adattare la registrazione del brano mentre con i tastini della zona “Song Structure” si possono selezionare le parti del canto da eseguire o, eventualmente, da saltare. Il testo può essere mostrato, oltrechè sul display interno, anche da un televisore oppure un video proiettore connesso all'uscita video coassiale.

Per mezzo di un display a tre cifre (opzionale) può essere visualizzato automaticamente il numero (o la pagina) del brano da eseguire.

Un completo File Manager permette di gestire i brani ed i trasferimenti degli stessi da e verso la penna USB.Grazie a Choir Master, nessun organo Viscount rimarrà mai più muto in disparte.

Specifiche

Specifiche

Formato Files Utilizzabili .mid, .kar, .cms (Choir Master Song)
Display grafico 128x64 punti
Selezione Brani 4 tipologie: numerica, alfabetica, quick selection, melodica
Tastiera Musicale 12 tasti con 5 livelli di octave shift per un totale di 60 note (5 ottave)
Quick Selection 16 tastini e 4 banchi (A, B, C, D) per un totale 64 locazioni ad accesso rapido
Quick Selection Lock si, per evitare modifiche indesiderate del contenuto
Midi In, Out e Thru
Canali Midi ricezione e trasmissione indipendenti per ciascuna sezione
Pedali di Controllo 2 programmabili (1 pedale di espressione ammesso) (pedali non forniti)
Controlli di Riproduzione Play, Stop, Pausa, Rec, Avanti veloce, Indietro veloce
Volume 1 – 100
Traspositore -6 / +5
Controlli di Struttura Brano Introduzione, Strofe (1 – 12), Finale
Controlli di Tempo SLOW (rallenta) e FAST (accelera)
Controlli di Conduzione avanzamento BEAT (movimento), avanzamento NOTE (sillaba)
File Manager Copy, Move, Delete, Rename, Create Directory
Memoria Interna dimensionata per contenere migliaia di brani
Connessione USB si
Aggiornamento Sistema Operativo via USB key
Caricamento Nuovi Brani via USB key
Uscita Video coassiale per visualizzazione testi via televisore o proiettore
Modalità Video Pal, NTSC
Connessione Pannello Numerico 3 modalità: radio, Midi, RS 485
Pannello Numerico opzionale
Dimensioni (LxHxP) cm 31,1 x 8,0 x 21,4 - 12.24" x 3.14" x 8.42"
Peso Kg 2,8 / Lbs 6,17

Recensioni

Video

Supporto

F.A.Q.

PARAGONE CON RD-80
1) D.: Choir Master sostituisce RD80?
R.: Certamente! Choir Master è di gran lunga più potente di RD-80 e ne incorpora tutte le funzionalità. Tuttavia, non essendo dotato di generatore sonoro, non può rimpiazzare RD-80E. Inoltre Choir Master è, di suo, una superficie remota di controllo dell'organo, per cui non è dotato di telecomando (detto in altri termini, è esso stesso un telecomando).


COMPATIBILTA'
2) D.: Posso utilizzare Choir Master con un organo non Viscount?
R.: Sì, ma, in questo caso, non è possibile sfruttare le potenti funzionalità relative alla selezione dei registri per cui è necessario attivare manualmente i registri direttamente sull'organo.

3) D.: Posso utilizzare Choir Master con una tastiera della serie Cantorum?
R.: Sì, la compatibilità è totale una volta effettuata una semplice configurazione dei canali MIDI in trasmissione.

4) D.: Ho registrato un brano con un sequencer MIDI. Lo posso utilizzare con Choir Master ?
R.: Sì, a patto che sia un file di tipo .mid oppure .kar.

5) D.: Ho registrato un brano con il sequencer dell'Unico. Lo posso utilizzare con Choir Master ?
R.: Senz'altro.

6) D.: Posso creare da solo i brani completi di parole, livelli di registration, informazioni di struttura del brano ecc...?
R.: Sì, a patto di rispettare un ben preciso protocollo di compilazione dei files stessi.

FILES E MEMORIA
7) D.: Quali tipi di file è in grado di leggere Choir Master ?
R.: I file midi (.mid), karaoke (.kar) ed i file proprietari .cms (Choir Master Song).

8) D.: Quali unità di memoria si possono utilizzare con Choir Master ?
R.: Choir Master è dotato di lettore di penna USB. Ha inoltre una cospicua quantità di memoria interna nella quale possono essere immagazzinati i brani musicali.

9) D.: E' necessario avere una penna USB per utilizzare Choir Master ?
R.: No se si utilizzano i brani della memoria interna.

10) D.: Quanti brani può contenere la memoria interna?
R.: Ovviamente dipende dalla dimensione di ognuno di essi. Tuttavia si può asserire che questo numero sia notevolmente superiore alle necessità di qualunque utente. Una risposta plausibile a questa domanda è: “migliaia”.

CONTROLLO DEL VOLUME
11) D.: E' possibile controllare il volume dello strumento che sta riproducendo il brano?
R.: Sì, basta premere il tasto [VOLUME] ed agire con i tasti [+] e [-] posti nel lato destro dello schermo. Volendo si può controllare il volume anche con un comune pedale di espressione connesso ad uno dei due ingressi footswitch opportunamente configurato.


TRASPOSITORE DI TONALITÀ
12) D.: E' possibile cambiare la tonalità del brano in esecuzione?
R.: Sì, basta premere il tasto [TRANSP.] ed agire con i tasti [+] e [-] posti nel lato destro dello schermo. Se il valore è diverso da 0, il tasto [TRANSP.] diviene rosso.


ANNUNCIATOR PANEL
13) D.: Come si visualizza il numero del brano nel pannello?
R.: Premendo il tasto [A.PANEL], sempreché il nome del brano in uso sia preceduto da un codice numerico a tre cifre più il carattere underscore (“_”). Se non è così non viene visualizzato alcun numero ed il tasto [A.PANEL] diviene giallo in attesa di avere un numero utile da visualizzare sul pannello esterno.

14) D.: Come può essere collegato il pannello numerico a Choir Master ?
R.: In tre diversi, ed alternativi tra loro, modi: via cavo mediante connettore seriale RS-485 oppure Midi; via radio (dunque senza filo) tramite il trasmettitore interno. Per usufruire di questa feature bisogna montare l'antenna sul retro di Choir Master.

15) D.: Posso visualizzare un numero diverso da quello presente nel nome del brano (ad esempio il numero della pagina alla quale si trova nel libro dei cantori)?
R.: Sì, è sufficiente premere per qualche istante il tasto [A.PANEL] e comporre il numero voluto sui tastini della zona Song Structure. Al rilascio questo numero sarà visibile nel pannello; il colore di [A.PANEL] è rosso ad indicare lo stato di “forzatura” del numero. Questo rimane visualizzato fino alla prossima pressione del tasto [A.PANEL].

16) D.: Posso visualizzare un numero anche se il nome del brano non lo contiene?
R.: Sì, con la stessa procedura descritta al punto precedente.

LYRICS
17) D.: Come si visualizzano le parole del brano sullo schermo interno?
R.: Premendo il tasto [LYRICS]. Se non sono disponibili questo diviene giallo fino a che non si carica un brano che le contenga. In questo caso diventerà verde.

18) D.: Le parole del brano possono essere visualizzate solo sul display interno?
R.: No; basta connettere un televisore o un videoproiettore a Choir Master e selezionare correttamente l'ingresso del segnale video.

19) D.: Posso ingrandire la dimensione delle parole?
R.: No ma posso fare in modo che tutte le lettere siano maiuscole migliorando così la visibilità delle stesse. E' importante dunque scegliere un televisore di dimensioni adeguate a quelle dell'ambiente nel quale verrà collocato.

VELOCITA' DI ESECUZIONE
20) D.: Posso cambiare la velocità di esecuzione del brano?
R.: Sì, premendo i tasti [SLOW] (rallenta) e [FAST] (accelera); sulla Main Page si può vedere il livello percentuale di variazione del tempo.

21) D.: Perché il tasto [SLOW] è diventato verde?
R.: Perché il valore di tempo percentuale è inferiore a 100%; se invece è superiore si illumina di verde il tasto [FAST]. Con entrambi i tasti spenti il valore di tempo percentuale è 100%.


22) D.: Posso fare in modo che il brano non cambi mai velocità a meno che non lo voglia io?
R.: Sì, premendo contemporaneamente [SLOW] e [FAST] diventano rossi ed il tempo viene bloccato a quello attuale. Questo stato è chiamato “Tempo lock”; sulla schermata principale compare un lucchetto vicino al valore di tempo. Per tornare alla modalità normale ripremere contemporaneamente [SLOW] e [FAST].

23) D.: Posso ripristinare con immediatezza la velocità originale?
R.: Sì, basta premere contemporaneamente e per qualche istante [SLOW] e [FAST]. In questo modo viene anche tolto l'eventuale stato di Tempo lock.

SELECT [SONG]
24) D.: Vedo solo la parte iniziale del nome di ogni file (o directory) perché lo schermo non è abbastanza largo; come posso fare per vedere il nome per intero?
R.: Basta premere il tasto [+] ed il nome del file (o directory) sotto cursore viene visualizzato a tutto schermo.
[KEYBOARD]
25) D.: Ho bisogno di ascoltare la prima nota del brano che eseguirò; posso suonarla direttamente da Choir Master senza usare le tastiere dell'organo?
R.: Sì, basta premere il tasto [KEYBOARD] dalla Main page. A quel punto la sezione SONG STRUCTURE diventa una tastiera musicale a 12 tasti come evidenziato dal led di ciascun tastino e dalla serigrafia sul pannello di Choir Master stesso. I tastini laterali con serigrafia INTRO ed ENDING servono a spostare il pitch da -2 ottave a + 2 ottave; quando sono entrambi spenti si sta suonando l'ottava centrale.

26) D.: Perché premendo [KEYBOARD], un tastino della SONG STRUCTURE diviene rosso ed altri due verdi?
R.: Quando il brano caricato contiene informazioni sulla sua tonalità, il tastino con led rosso indica la fondamentale della tonalità stessa; gli altri due verdi evidenziano la modale e la dominante.

27) D.: I tastini indicanti l'accordo della tonalità sono coerenti con il traspositore?
R.: Sì, variando il valore di trasposizione essi cambiano correttamente.

QUICK SELECTION
28) D.: A cosa servono i sedici tastini della zona del pannello comandi denominata Quick Selection?
R.: Mediante ciascuno di questi tastini è possibile richiamare un brano con la pressione di un solo tasto; oltretutto il brano stesso si presenterà con la configurazione delle strofe attive, i registri e la trasposizione salvati.

29) D.: Come posso quindi memorizzare una song in un tastino della regione Quick Selection per richiamarla facilmente in seguito?
R.: In un modo molto simile a come si memorizzano le combinazioni di registri in un organo; bisogna premere il tastino (SET) e, mentre lo si tiene premuto, selezionare uno dei 16 scelto per la memorizzazione; continuando a tenere premuto (SET) si ripreme lo stesso tastino scelto per confermare la volontà di memorizzare la song in quello stesso tastino.

30) D.: Come mai alla pressione di (SET) alcuni tastini si illuminano di rosso?
R.: Questi tastini sono stati posti in modalità “lock” ed il loro contenuto non può essere sovrascritto; in questo modo si può configurare il pannello Quick Selection senza timore che qualcuno apporti delle modifiche indesiderate.


31) D.: Alla sinistra della matrice dei 16 tastini ve ne è uno con serigrafia “BANK” e sopra di esso ci sono quattro led con serigrafia A, B, C, D. Cosa indicano? 
R.: Ogni operazione di richiamo e salvataggio è effettuata nel BANK attualmente segnalato dal led rosso. Premendo il tastino BANK si seleziona, in rotazione, uno dei quattro banchi di memorizzazione. In questo modo le locazioni Quick Selection si moltiplicano da 16 a 64.

SONG STRUCTURE
32) D.: Perché durante l'esecuzione del brano vedo lampeggiare uno dei tastini della Song Structure?
R.: Perché esso indica la sezione del brano che sta suonando al momento.

33) D.: Perché allora talvolta avviene che nessun tastino della Song Structure lampeggi nonostante il brano sia in riproduzione?
R.: Ciò accade nel caso in cui sia in esecuzione il primo ritornello (chorus). Esso non è indicato da alcun led.

34) D.: Posso avanzare o retrocedere immediatamente ad una certa strofa del brano?
R.: Sì, premendo, e tenendo premuto per un istante, il tastino relativo, si effettua il salto a quella sezione del brano anche durante la riproduzione.

MAIN PAGE
35) D.: Il titolo del brano nella pagina principale appare troncato a causa della sua lunghezza. Come posso fare per vederlo interamente?
R.: Basta premere il tasto [ENTER] per visualizzare il titolo completo ed una serie di altre informazioni sul brano quali, ad esempio, la tonalità e le note di copyright. Se lo schermo non è sufficiente per contenere tutto, con i tasti freccia si fa scorrere il testo. E' possibile scegliere tra quattro diversi livelli di grandezza dei caratteri utilizzando i tasti [+] e [-].

36) D.: E' possibile vedere la partitura del brano che si esegue?
R.: Il Choir Master può visualizzare nella main page un sorta di partitura stenografica che mostra tutti gli elementi necessari per “dirigere” il brano. Premendo [+], al posto della indicazione di tempo e di metrica compaiono delle note. Esse sono tante quante i movimenti di ogni battuta; la loro figura rappresenta la durata di ciascuno di essi. Nel corso dell'esecuzione una barra di avanzamento permette di valutare con esattezza la posizione temporale nella quale ci si trova in ogni momento.

37) D.: con symbolic score attivato nella parte alta dello schermo compaiono dei simboli a forma di “x”. Che cosa rappresentano?
R.: Questi sono una rappresentazione schematica delle note della melodia. Potete notare che si trovano ad altezze diverse. La loro posizione rispetto alla verticale rispetta esattamente la loro altezza musicale così come la loro posizione orizzontale esprime la loro posizione temporale nella battuta musicale.

38) D.: Posso sapere di che note si tratta con esattezza?
R.: Si, premendo una seconda volta [+] i simboli a forma di “x” si trasformano nelle sillabe della solmisazione (sistema del do mobile); una ulteriore pressione del tasto [+] li modifica ulteriormente nelle note musicali espresse in notazione alfabetica. Se usate il traspositore verranno mostrate nella loro altezza effettiva. Le sillabe della solmisazione invece, proprio perché esprimono i gradi della scala, non subiscono modifiche al cambiare di tonalità.

39) D.: Come si passa tra le varie modalità di visualizzazione?
R.: Premendo i tasti [+] e [-]. Con [EXIT] si torna immediatamente alla Main Page. Le tipologie di visualizzazione sono: Main Page, Symbolic melody score, Solmisation syllables ed Absolute Keys.

TAP CONDUCTOR
40) D.: A cosa servono i tasti [BEAT] e [NOTE]?
R.: Essi permettono di sfruttare una delle caratteristiche più importanti di Choir Master : la possibilità di fare avanzare una base musicale controllandone continuamente l'incedere. Essi vanno utilizzati preferibilmente con lo score attivato; in questo modo il loro utilizzo è ancora più intuitivo.

41) D.: Come posso fare per dirigere il coro se devo battere il tempo sui tasti del Choir Master ?
R.: Basta collegare un pedalino al Choir Master ed assegnargli la funzione voluta. Ad esempio si può assegnare un pedalino alla funzione [BEAT] ed uno a [PAUSE]. In questo modo si può condurre la base e contemporaneamente avere le mani e le braccia libere per potere dirigere i coristi.

42) D.: Talora l'indicazione di tempo scompare ed al suo posto appare la dicitura “Cantus Planus”; nello stesso tempo il tasto [BEAT] si spegne e non ha più alcuna efficacia. Perché accade ciò?
R.: Alcuni brani, specialmente i canti gregoriani, non si basano su un ripetersi ritmico di accenti; il loro procedere è legato al succedersi della pronuncia delle sillabe del testo. In questo caso non ha senso avere l'indicazione di metrica e, di conseguenza, non esistono “movimenti” ritmici da battere sul tasto [BEAT].

43) D.: Talora sulla barra di avanzamento appaiono delle righe verticali. Come mai?
R.: Sono dovute al fatto che in quel punto si è accelerata l'esecuzione e pertanto una porzione di movimento è stata saltata per saltare immediatamente al successivo. Al contrario, quando si rallenta, il tasto del TAP CONDUCTOR utilizzato diviene giallo proprio a segnalare la fase di arresto dell'esecuzione musicale in attesa del prossimo comando di avanzamento.

44) D.: Se dopo un rallentando voglio partire subito a tempo come devo fare?
R.: se premete uno dei tasti del TAP CONDUCTOR per qualche decimo di secondo il tempo viene riportato al valore di default. Quindi se vi trovate, ad esempio, su una corona tenete premuto un attimo il tasto. Subito dopo ripartirete “a tempo”.

45) D.: Posso fare in modo che tra una frase e l'altra ci sia un attimo di “respiro” se questo non è già fatto automaticamente dalla base registrata?
R.: Si certo, basta premere il tasto [PAUSE] e proseguire l'esecuzione subito dopo.

STOPS
46) D.: Cosa indicano le sigle che si trovano nel campo “registration”?
R.: Informano su quali sono i registri attivati nei manuali dell'organo. F sta per flauti e bordoni, P per principali, Mix per ripieni, R per Ance. Al pedale saranno attivate le stesse tipologie di registri ma un'ottava più al grave (Subbasso 16' con Flauti di 8 ai manuali, Principale di 8' con ottava di 4' ai manuali e così via).

47) D.: Posso usare delle combinazioni fisse invece dei livelli di Registration?
R.: Si, se nella Main Page si preme il tasto [Freccia giù] si passa alle Combinations. Ognuna ha un nome che la descrive. Si attivano premendo insieme [DIM.] e [CRESC.] che smettono così di lampeggiare divenendo rossi. Premendo [Freccia su] si ritorna alla normale operatività delle Registrations (o Stops).

48) D.: Talora i livelli di registrations vengono cambiati automaticamente quando non vorrei. Come posso ovviare?
R.: Basta premere contemporaneamente [DIM.] e [CRESC.]. Essi divengono rossi ad indicare lo stato di lock e nessuna modifica automatica ai registri verrà più attuata. Per tornare allo stato di funzionamento normale basta ripremere contemporaneamente i due suddetti tasti.
49) D.: Ho modificato la registrazione del brano ma vorrei tornare allo stato di default. Come posso fare se non richiamando nuovamente il brano?
R.: Premendo contemporaneamente [DIM.] e [CRESC.], e tenendoli così per un attimo, si ripristinano, in ogni condizione, i registri previsti da chi ha preparato il brano.

50) D.: Se utilizzo un brano registrato da un Organo Viscount, al posto del campo Registration vedo la dicitura Stops. Come mai?
R.: Se i registri sono memorizzati uno ad uno e, quindi, non come livelli “Registration” essi vengono gestiti singolarmente; dunque non è possibile assegnare un offset di livello come invece accade con le Registration. Tuttavia, grazie ad un potente algoritmo a bordo di Choir Master, i tasti [DIM.] e [CRESC.] continuano a funzionare correttamente. E' inoltre sempre possibile portare lo stato dei registri all'originale (vedi domanda 49) ed effettuare il blocco dei cambiamenti (vedi domanda 48)