Viscount International: the Art of Sound!

Physis Piano V100

Physis Piano V100 racchiude tutta la tecnologia Physis in un mobile di design finemente rifinito. Il coperchio con azione lenta di apertura-chiusura incorpora un innovativo pannello touch. La tastiera con Ivory feeling e la qualità di ogni singolo componente definiscono un nuovo standard nel piacere di suonare.

Scarica la brochure completa del prodotto
Iscriviti per aggiornamenti e supporto

Panoramica

Dettagli

 

Introduzione

Il V100 è stato progettato per musicisti che pretendono il massimo da un pianoforte digitale.
Una generazione sonora esclusiva basata sulla modellazione fisica del suono in grado di offrire un’assoluta accuratezza e flessibilità riproduttiva.
Una tastiera con finiture in legno ed avorio sintetico. Un sistema di amplificazione potente ed equilibrato. Un’interfaccia unica, completamente touch.
Un mobile dal design elegante ed essenziale.

 

Design Italiano che esprime bellezza ed emozione

Il design del V100 reinterpreta in chiave moderna la forma del pianoforte acustico verticale assumendo un aspetto snello (solo 44 cm di profondità). L’originale alloggiamento del pannello dotato di comandi a sfioramento nel coperchio della tastiera e la scrupolosa cura di ogni dettaglio conferiscono allo strumento un look innovativo ed un’eleganza straordinaria.

Specifiche

Specifiche

Tecnologia PHYSIS® PHYSICAL MODELING
Tastiera PGK Physis Grand Keyboard - 88 graded-hammer wooden keys with “Ivory Feel” key tops. - 3 contacts - Velocity curves: 5 preset + 4 user
Sound Engines Acoustic Piano Model (APM), Electric Piano Model (EPM), Wurly Piano Model (WPM), Clavi Piano Model (CPM), Acoustic Mallet Model (AMM), High Definition Sound Engine (HDSE)
Sound Modeling (macro parameters) APM: size, tuning, resonance, hammer, string type, hit point, EPM: hammer velocity, damper felt, tone bar dimension, tine position, WPM: hammer velocity, damper felt, reed size, reed position, CPM: tangent velocity, key-off noise, pickup position, clave aging, AMM: bar material, mallet material, rotor speed, hit point, clavi panel
Suoni 6 sound families (Piano, E. Piano, Mallet, Keyboard, Ensemble, Bass/Guit), 192 preset, 192 user; Voice mode: Single, Dual, Split.
Polifonia (Physis physical models APM,EPM,WPM,CPM,AMM: full polyphony: HDSE: up to 128 notes)
Memorie Dati 6 memory families, 192 presets, 192 user
Sound Chain SOUND + COMPRESSOR + AMPLIFIER + EQUALIZER + EFFECTS
Sezione Master EFFECT, REVERB, EQUALIZER, MIXER
Song Mode usb device, demo, library, playlist
Formato Files Utilizzabili midi, audio (.wav, .mp3, .aiff, .aac, .m4a, .ape, .ogg)
Risonanza simpatetica
Resonanza pedale
Registratore midi
Memorie porta usb
Memoria Interna 2GB
Metronomo si
Display Multi-Touch Panel, Custom Configurable Interface, High Resolution Display (480x272 px, color, 4,3”)
Altri Controlli Programmable Temperament, internal clock, file manager, transposer, view, standby
Connessioni Midi In/Out/Thru, Digital S/PDIF out, USB to Host and to Device, Headphone, Audio Output L/R: Unbalanced (TSR), Audio Input L/R: Unbalanced (TSR), Pedals: Sustain (gradual), Sostenuto, Soft, Controller 1 and 2: for switch or continuous controllers, programmable function
Amplificazione Interna 4x40 Watt / 2x6'' Woofers - 2x3'' Mids - 2x1 Tweeters
Dimensioni (LxHxP) -1462 x 1154 x 448 mm - 57,5' x 45,43'' x 17,63" (with closed lid) - 1462 x 1207 x 448 mm - 57,5'' x 47,5''1 x 17,63'' (with open lid)
Colori / Rifiniture Bianco lucido, Rosso lucido, Blu lucido, Nero lucido, Oro sunrise
Peso Kg106 / Lbs 233

Recensioni

Caratteristiche

Design

Design Italiano che esprime bellezza ed emozione

Il Design del V100 reinterpreta in chiave moderna la forma del pianoforte acustico verticale assumendo un aspetto snello(solo 44 cm di profondità).L’originale alloggiamento del pannello dotato di comandi a sfioramento nel coperchio della tastiera e la scrupolosa cura di ogni dettaglio conferiscono allo strumento un look innovativo ed un’eleganza straordinaria.

 

Interfaccia

L’esclusivo pannello comandi a sfioramento, dona eleganza e funzionalità allo strumento.

L’elegante design di Physis Piano nasce da un innovativo pannello comandi brevettato, inserito in uno speciale vetro nero Touch, retroilluminato e corredato di un display grafico a colori ad alta risoluzione. L’interazione con l’utilizzatore è semplice, immediata e di grande effetto. L’interfaccia è totalmente personalizzabile e configurabile dall’utente con possibilità di scegliere il numero di tasti attivi nel pannello comandi. Questa esclusiva prerogativa permette di ottenere moltissime combinazioni di utilizzo.

 

Tastiera

PHYSIS Grand Keyboard riproduce fedelmente il tocco della tastiera di un pianoforte a coda.

La tastiera PHYSIS Grand Keyboard è stata progettata per integrarsi perfettamente con la generazione sonora a modelli fisici del PHYSIS PIANO. Il tocco verosimile, elogiato dai pianisti, fa dimenticare che si tratta di un pianoforte digitale. Grazie alla caratteristica Graded Hammer il peso dei martelli varia lungo la tastiera, di conseguenza la sensazione di inerzia è maggiore nella parte bassa della tastiera e minore in quella alta, mentre l’azionamento dei tasti è sempre gradevolmente fluido. Ogni tasto è abbinato ad un sistema di 3 contatti collegati con un veloce processore che ne rileva il movimento con assoluta precisione paragonabile a quella di un pianoforte a coda.

 

I tasti con la finitura “Ivory feel” offrono una gradevole sensazione durante le esecuzioni.

Le tastiere in avorio, storicamente utilizzate in pianoforti di alta classe, godono di un tocco preciso e scorrevole che da una piacevole sensazione alle dita. Per la tastiera PHYSIS Grand Keyboard sono stati sviluppati i copritasti Ivory feel in avorio sintetico, in grado di riprodurre tali sensazioni in quanto possiedono una superficie morbida e leggermente porosa che attribuisce ai tasti una maggiore aderenza ed un attrito naturale. Queste prerogative assumono una particolare valenza durante le lunghe performance o sessioni di esercizio. La finitura superficiale ed il colore “bianco avorio” conferiscono un look seducente e facilità di pulizia.

 

I tasti “Real Wood” sono valorizzati con vero legno, il tradizionale materiale impiegato per i tasti di pianoforte.

Come nei pianoforti acustici i tasti sono Real Wood, ovvero valorizzati con vero legno accuratamente selezionato e stagionato. La particolare lavorazione e conformazione dei tasti prevengono qualsiasi deformazione conferendo alla tastiera una eccezionale stabilità nel tempo.

 

Pedali

I pedali PHYSIS consentono un preciso controllo del suono.

I pedali del pianoforte sono elementi molto importanti per controllare l’evoluzione del suono. Le classiche funzioni Sustain, Soft e Sostenuto normalmente utilizzate con il suono di pianoforte, possono essere sostituite da funzioni alternative più appropriate quando si usano altri suoni. Il funzionamento graduale del Gradual Damper, consente di controllare con assoluta accuratezza il suono generato dal modello fisico del pianoforte. Infatti è possibile ottenere un comportamento simile a quello di un pianoforte acustico del tipo “mezzo pedale”, dove la posizione del pedale è proporzionale a quella degli smorzatori e quindi all’allungamento delle note e alla Damper Resonance, ovvero all’entità dell’interazione fra le corde del pianoforte.

 

Connessioni

Un sistema di connessioni complete

La serie H di PHYSIS piano è dotata di un sistema di connessioni professionale completo. L’audio è disponibile su presa standard jack in formato sbilanciato, su presa XLR in formato bilanciato e su presa RCA in formato Digitale S/PDIF. I pedali sono collegabili, sia attraverso 3 jack standard, sia mediante un apposito connettore. Con i due jack Foot controller è possibile collegare dei pedali ausiliari con funzioni programmabili. Oltre alle connessioni standard MIDI, e cuffia, ci sono anche le interfacce USB host e device. Tramite quest’ultima è possibile connettere lo strumento ad un computer ed interagire con diversi applicativi musicali. Attraverso la USB host è possibile collegare una penna di memoria USB su cui salvare o caricare i dati gestiti dallo strumento (Sounds, Memories, MIDI e songs).

 

Generazione Sonora

Il PHYSIS PIANO genera il suono attraverso metodi brevettati basati su algoritmi matematici complessi capaci di simulare con assoluta fedeltà le dinamiche dei fenomeni fisico-acustici che intervengono nel processo di generazione del suono di uno specifico strumento.

Il PHYSIS PIANO contiene sei diversi algoritmi di generazione sonora frutto di 7 anni di ricerca: Acoustic Piano Model (APM), Electric Piano Model (EPM), Wurly Piano Model (WPM), Clavi Piano Model (CPM), Acoustic Mallet Model (AMM), High Definition Sound Engine (HDSE) studiati ed ottimizzati per riprodurre i suoni di riferimento con una fedeltà mai raggiunta prima. Le possibilità espressive di Physis Piano permettono all’utente non solo un grande controllo sul suono, ma anche infinite personalizzazioni. Si può creare il proprio pianoforte a coda decidendone la lunghezza, la risonanza, la morfologia dei martelli e molto altro... oppure configurare il proprio piano elettrico agendo sul posizionamento dei trasduttori o le dimensioni delle tone bar. Tutto grazie alla stupefacente potenza di calcolo del sistema pari a 24 miliardi di operazioni al secondo.

 

Ogni suono del PHYSIS PIANO è personalizzabile.

Lo strumento possiede 192 diversi suoni “di fabbrica”, altrettanti suoni sono a disposizione dell’utente per essere personalizzati secondo i propri gusti ed esigenze. Questi suoni possono essere accoppiati nelle modalità Split e Dual. Le combinazioni possono anche essere salvate nelle apposite Memory. L’ambiente di programmazione dei suoni è potente ed intuitivo, grazie al metodo di generazione basato sulla modellazione fisica, offre inedite possibilità d’ intervento mediante le quali è possibile ricreare accuratamente le sonorità degli strumenti presi come riferimento. La potenza e la flessibilità a disposizione permettono anche di creare personali ed esclusive sonorità.

 

Hammer

Imposta le caratteristiche fisiche del martelletto il quale, mediante l’impatto sulle corde, influisce sulla timbrica ed il volume del suono.

 

Size

Altera le dimensioni generali del pianoforte che influenzano il tempo di decadimento, l’evoluzione del timbro, la diffusione e la radiazione dell’energia sonora. Tramite la modellazione fisica passare da un piano ad un quarto di coda ad un Gran Concerto ed oltre è questione di uno sfioramento col dito.

 

La Sound Chain consente di arricchire il suono in modo flessibile e completo.

Nel PHYSIS PIANO Il flusso audio può essere modificato da una serie di blocchi di elaborazione: SOUND ENGINE (genera il suono) COMP (modifica la risposta dinamica) AMP (applica al suono diverse simulazioni di amplificatori e altoparlanti) EFX (effetti di modulazione o ritardo) EQ (equalizzatore per ritagliare finemente il carattere sonoro) Ciascuno di questi blocchi ad eccezione del blocco SOUND ENGINE può essere escluso a piacimento. È anche disponibile un’ulteriore sezione master effect dove a piacimento si possono aggiugere altri effetti di Chorus/Delay e di Reverbero. Il risultato finale consiste in una incredibile precisione e verosimiglianza nella riproduzione di suoni desiderati. Queste prestazioni risultano indispensabili nei Piani Elettrici dove gli effetti sono tradizionalmente parte integrante del suono.

 

Il cambiamento dinamico del timbro dipende accuratamente dal tocco.

La generazione sonora del Physis Piano, essendo basata sulla modellazione fisica, offre innumerevoli vantaggi rispetto alla tradizionale tecnica del campionamento comunemente usata. Uno di questi vantaggi si apprezza nella continuità della variazione del timbro in funzione del tocco. Per esempio in un pianoforte acustico l’intensità del tocco varia non solo il volume, ma anche il timbro, da ovattato a brillante. La tecnologia PHYSIS riproduce accuratamente questo fenomeno creando cambiamenti uniformi e proporzionali al tocco, mentre nei pianoforti campionati sono spesso chiaramente percepibili le discontinuità timbriche correlate ai campioni utilizzati per diverse velocità di azionamento dei tasti.

 

Amplificazione

Il sistema acustico e di amplificazione riproduce tutti i suoni con assoluta chiarezza e definizione.

Quando si suona un Pianoforte a coda si percepisce una tipica diffusione del suono nello spazio. La disposizione dei 6 altoparlanti ed il sistema di amplificazione a 4 vie del PHYSIS PIANO sono in grado di riprodurre questa percezione tridimen¬sionale con chiarezza e bellezza. Tale sistema congiuntamente all’eccezionale verosimiglianza del suono generato dal modello fisico del pianoforte da all’utiliz¬zatore l’impressione di trovarsi davanti ad un vero piano acustico.

 

Recorder

Il Recorder-Player è semplice da usare.

La registrazione è un modo utile per valutare le tue prestazioni. Sono a disposizione 2 tracce di registrazione su cui registrare indipendentemente o in combinazione. Il formato di registrazione-riproduzione è MIDI. È possibile riprodurre anche files audio in vari formati. È anche possibile memorizzare/caricare le song su un dispositivo di memoria USB.

 

Condivisione Contenuti Sonori

PHYSIS AGORÀ consente di rinnovare i contenuti sonori del PHYSIS PIANO.

La potente programmazione offerta dai modelli fisici del Physis Piano consente di creare personali contenuti sonori (suoni, memory, song). PHYSIS AGORÀ è un’apposita area nel sito www.physispiano.com dove si possono scaricare e caricare tali contenuti sonori. In tal modo è possibile rinnovare continuamente il tuo physis piano con contenuti realizzati dal team physis o da altri musicisti creativi. Il team Physis Piano lavora costante-mente anche per migliorare le prestazioni dello strumento, pertanto in questa area è sempre disponibile l’ultima release software con la quale è possibile facilmente aggiornare lo strumento.

Audio

Video

Supporto

F.A.Q.

Info Generali
Dov'è costruito Physis piano? L'ideazione, la progettazione e la costruzione sono 100% made in Italy.
Quali sono gli accessori? Ci sono due stand realizzati appositamente per il piano: ST1 con 6 altoparlanti (2x6”+2x3”+2x1”) e 4 amplificatori (2x30W+2x30W), ST2, semplice supporto di metallo e la possibilità di aggiungere due casse SP2 progettate appositamente per il Physis piano.Sono disponibili anche dei pedali: PD1 pedale singolo, PD3 con tre pedali. C'è anche una borsa con trolley.
I pedali e il leggio sono in dotazione? Si.
Quanto pesa? La versione H1 pesa 27Kg, la versione H2 solo 21Kg.
H1 e H2 sono gli unici modelli? No, nel 2013 saranno introdotti altri modelli con cabinet.
Posso suonare il piano mentre il sequencer MIDI sta suonando con la porta USB? Si, ma con lo stesso timbro del MIDI file.
E' disponibile un editor per PC? No, non è necessario perché tutte le operazioni si possono fare dal touch panel visualizzate dal display grafico a colori.
C'è un Sequencer? SI, a due traccie, player e recorder.
Può il sequencer eseguire song MIDI GM? No, il piano non ha un modulo sonoro GM e può suonare solo due traccie usando il timbro selezionato.
Cosa posso fare collegando lo strumento al computer via USB? Posso scambiare dati tramite il protocollo MIDI.
Che capacità ha la memoria interna dello strumento? Posso ampliarla? Lo strumento possiede 1GByte di memoria di sistema su cui risiede il “file system” preposto alla memorizzane delle risorse dello strumento (Software di sistema, Song, Memories, Sound). Un altro 1Gbyte è dedicato alla memorizzazione dei suoni campionati. La memoria interna dello strumento non è espandibile.
Con quali sistemi operativi sono compatibili le connessioni USB di PHYSISPIANO? La USB host (posta davanti allo strumento) è compatibile con tutte le memorie di massa, tipicamente penne USB, formattate con sistema FAT32. La USB device (TO HOST), posta dietro lo strumento, può colloquiare con sistemi operativi Windows, MAC e Linux.
Ci sono funzioni midi del tipo master keyboard programmabili sullo strumento? Lo strumento non possiede particolari programmazioni tipo master keyboard. Comunque è possibile configurare indipendentemente il setup MIDI delle due sezioni, compressa la funzione LACAL OFF. In tal modo è possibile creare delle memorie in cui una o entrambe le sezioni dello strumento controllano un generatore sonoro esterno (Expander, computer, …..).
La tastiera trasmette informazioni di aftertouch? No.
La tastiera riceve via midi i control change di pitch bender e modulation wheel visto che ne è sprovvista fisicamente? Si li riceve, ma questi controlli hanno effetto solo sui suoni appartenenti alle famiglie KEYBOARD, ENSEMBLE, BASS/GUIT, mentre non hanno effetto sui suoni appartenenti alle famiglie con modellazione fisica (φ PIANO, φ E.PIANO, φ MALLET).
 
Tastiera
Che differenza c'è tra le versioni H1 e H2? Entrambe hanno la tastiera Graded Hammer, Ivory sense a tre contatti. Il modello H1 ha i tasti in legno.
Cosa posso fare se non mi piace la risposta della tastiera? Si può programmare la curva dinamica in base alla propria sensibilità.
Quali sono i vantaggi di una tastiera a tre contatti? L'azione del tasto è più dettagliata e la ripetizione (il ribattuto) più veloce.
 
Interfaccia
Il display è touch? No, perché questo ridurrebbe la sua visibilità e vi rimarrebbero impronte.
Si può collegare il piano al computer? Si, attraverso la porta USB.
Si possono salvare suoni, memorie o song? Si, sia nella memoria interna che in una device USB.
Cosa significa dual Touch? Che si possono premere due famiglie di suoni allo stesso tempo per avere due timbri.
Cos'è la funzione View? Con questa funzione si può personalizzare il pannello dello strumento, i suoi colori e quali sezioni rendere visibili.
Qual è l'utilià della funzione View? Si possono impostare i colori a piacimento, così come l'intensità dell'illuminazione in base alle condizioni. Si possono disabilitare alcune parti del panello. Per esempio si possono eliminare tutte le parti del pannello durante un concerto, o lasciare solo il volume o la scelta timbri.
Il piano supporta il mezzo pedale? Nella pedaliera PD3 ci sono tre pedali: sustain, sostenuto and soft. Il pedale sustain ha un sistema graudale di rilevamento che permette il "mezzo pedale".
In cosa consiste la funzione “mezzo pedale”, ovvero pedale di risonanza graduale? Nel pianoforte acustico il pedale di risonanza consente di sollevare gradualmente gli smorzatori dalle corde, in tal modo permette di controllare la lunghezza e la risonanza delle note. Il pedale di risonanza (pedale sustain) appartenente al gruppo tre pedali del Physis Piano rileva con precisione e continuità la posizione del pedale e la trasmette al generatore sonoro per controllare il suono generato. Il modello fisico del Physis Piano è stato accuratamente progettato per comportarsi come un pianoforte acustico rilevando costantemente la posizione del pedale sustain mediante la quale regola accuratamente la lunghezza delle note generate e la quantità di risonanza simpatetica tra le corde.
È possibile ottenere la funzione “mezzo pedale”, ovvero pedale di risonanza graduale collegando un pedale singolo alla presa sustain? È possibile qualora il pedale collegato sia di tipo “ continuo analogico”, ovvero in grado di discernere e trasmettere tutte le posizioni del pedale. Non è possibile quando il pedale collegato è di tipo “ interruttore bipolare”, ovvero in grado di rilevare solo le posizioni “premuto” e “rilasciato”.
Posso utilizzare i parametri di editing dei modelli fisici nota per nota o si intendono come globali? Ad eccezione del parametro Fine Tuning , non è possibile modificare i parametri dei modelli fisici, nota per nota, in quanto hanno tutti un funzionamento globale. Per ogni valore di ciascun parametro esiste un'appropriata distribuzione di valori per le 88 note del pianoforte, accuratamente calibrata dai nostri Ingegneri del Suono.
 
Suono
Posso creare i miei suoni? SI, questa è una grande caratteristice dello strumento. Si possono editare i suoni sia usando i micro parametri in modo molto tecnico, che con i macro parametri con il supporto di una grafica 3D.
Che polifonia ha? La polifonia è totale per i 5 modelli fisici, per i suoni HDSE la polifonia è di 128 note.
Quanti suoni sono disponibili? 192 factory set + 192 user. Tutti possono essere richiamati via MIdi tramite Bank Select e Program Change.
Quante memorie sono disponibili? 192 factory set + 192 user. Tutti possono essere richiamati via MIdi tramite Bank Select e Program Change.
Si possono suonare due suoni contemporaneamente? Si, nei modi Split e Dual.
Cosa significa Sound Chain? Ogni suono può essere "modellato" con i suoi parametri principali, ma non solo. Nella catena del suono vi sono anche: COMPRESSORE, AMPLIFICATORE, EQUALIZZATORE ed EFFETTO.
Perché ci sono 6 DSP mentre negli altri strumenti solitamemnte ve ne sono solo 1 o 2? Il suono prodotto dal Physis PIano è calcolato in tempo reale in modo così complesso da non poter esser generato da un solo DSP.
Cosa significa processamento parallelo? Significa che i 6 DSPs lavorano alo stesso tempo per generare il suono condividendo la straordinaria potenza totale di 24 miliardi di operazioni al secondo.
Le lista dei suoni possono essere usate nei programmi come Cubase, Protools ecc..? Si
Saranno disponibili nuovi suoni? Saranno scaricabili da internet? In che modo? Si, nel sito Physispiano.com saranno disponibili nuovi suoni. Essi si potranno copiare in una semplice penna USB e potranno così essere caricati semplicemente nel piano
Il piano è compatibile GM? No.
Perché la Physical Modeling (PM) è migliore della tecnologia per campionamento (ST)? Perché a differenza dei suoni ST, i suoni PM possono avere un grande livello di personalizzazione fino ad ottenere suoni di fantasia. Un suono ST è semplicemente registrato in determinate condizioni, ,mentre un suono PM sound è il risultato di un complesso modello matematico che simula il fenomeno acustico alla base della generazione di quel suono e dell'interazione tra i vari suoni. Come il fenomeno della Risonanza per Simpatia. Questo fenomeno può essere simulato anche in strumento ST ma con risultati scadenti. La tecnologia ST è semplicemente "split" nel senso che un suono è prodotto da una suddivizsione nota per nota senza interazione tra di loro. La PM è una tecnologia "continua" nel senso che ogni nota considera tutte le condizioni dello strumento nella sua interezza e senza, nel caso della dinamica, soluzioni di continuità.
Posso salvare e rinominare le mie programmazioni? Si è possibile salvare e rinominare le risorse programmate sullo strumento (Song, Memories, Sound) sia nella memoria interna della macchina, sia su una penna USB esterna. In ciascun ambiente di programmazione delle risorse è possibile richiamare una tastiera virtuale utile a rinominare la risorsa.
Posso modificare, rinominare o spostare un factory Sound? Lo strumento consta di 64 locazioni per ogni famiglia di suoni e di memorie. Per tutte queste, le prime 32 locazioni, chiamate Preset, sono programmate in fabbrica e non sono modificabili in alcun modo, mentre le ultime 32 locazioni, chiamate User, sono liberamente programmabili, spostabili e memorizzabili a piacere dell'utente. Quando lo strumento esce dalla fabbrica le 32 locazioni User sono uguali alle 32 locazioni Preset. Qualsiasi locazione, User o Preset, può essere presa a modello per applicare le varianti desiderate e salvare il risultato in una qualsiasi delle 32 locazioni User disponibili.
Posso tornare ad una situazione antecedente i miei cambiamenti sullo strumento? Se si, come? Si è possibile ripristinare complessivamente la situazione “di fabbrica”, richiamando la sequenza di funzioni : FUNCTION, SETUP, FACTORY RESET.
In che cosa Physis è differente e migliore delle librerie di pianoforte disponibili per computer? In primo luogo, Physis è migliore perché è molto più semplice e affidabile delle librerie di pianoforte per computer. In realtà il piano Physis è stato appositamente progettato e ottimizzato per produrre la più alta qualità del suono in uno strumento compatto e autonomo, mentre con le librerie di pianoforte software è necessario un computer, una tastiera di pianoforte, una messa a punto del software, cavi, più spazio, ... inoltre in alcune situazioni il rumore delle ventole del computer può essere fonte di fastidio. In secondo luogo, le biblioteche software di pianoforte sono ottenute con la tecnica del campionamento, mentre Physis è migliore come spiegato nella FAQ "Perché la Physical Modeling (PM) è migliore della tecnologia per campionamento (ST)?"
In che cosa Physis è differente e migliore del physical modeling disponibile su alcuni software per computer? In primo luogo, Physis è migliore perché è molto più semplice e affidabile dei software per computer. Infatti il piano Physis è stato appositamente progettato e ottimizzato per produrre la più alta qualità del suono del pianoforte in uno strumento compatto e autonomo, mentre con i software di modellazione fisica per computer è necessario un computer, una tastiera di pianoforte, l'installazione del software, la messa a punto, cavi, altoparlanti, più spazio, ... inoltre, in alcune situazioni, il rumore delle ventole del computer può essere fonte di distrazione. In secondo luogo, il Piano Physis include una autentica tastiera Graded Hammer con una risposta al tocco perfettamente ottimizzata alla generazione del suono, mentre con il software per computer si ha bisogno di una tastiera esterna che potrebbero necessitare di modifiche per trovare le impostazioni corrette per la sensibilità al tocco. In terzo luogo, il Piano Physis è stato progettato per i musicisti e non per gli scienziati. Infatti, anche se la modellazione fisica è un concetto estremamente complesso, l'interfaccia utente Physis è molto semplice da usare, indipendentemente dal background musicale e tecnico di chi suona. In quarto luogo, il suono prodotto dal Piano Physis è il risultato di 7 anni di intensa ricerca e sviluppo in collaborazione con ricercatori universitari e diverse università di livello internazionale nel settore. La tecnologia di modellazione fisica Physis è unica al mondo, è brevettata ed è considerata una delle migliori al mondo per la sintesi del suono di pianoforte dai pianisti ed esperti di tecnologia.